Team

Direzione tecnica di Higeco Energy – Carlo Andrich si racconta

Ciao Carlo, raccontaci un po’ di te.

Mi chiamo Carlo Andrich. Dalla nascita, risiedo a Vallada Agordina, fatta eccezione per il periodo degli studi universitari durante il quale ho vissuto a Padova: mi sono laureato in ingegneria elettronica presso l’Ateneo patavino nel 1995. Dal 1996 sono sposato e sono padre di quattro figli.

Dopo la laurea mi sono sempre occupato di progettazione hardware e software dei dispositivi di controllo e monitoraggio all’interno di aziende di eccellenza, dove ho avuto l’opportunità di collaborare alla realizzazione di prodotti all’avanguardia e di successo.

Quale è il tuo ruolo in Higeco Energy?

Nel 2008 è partita l’avventura di Higeco. Inizialmente mi sono occupato soprattutto del settore tecnico che è l’ambito a me più consono. Negli ultimi anni, invece, ho assunto più un ruolo di gestione e organizzazione dell’azienda per cui ho dovuto trascurare l’ambito tecnico; fortunatamente l’azienda è cresciuta e ha accolto al suo interno validi collaboratori che hanno preso il mio posto, anche se, devo ammetterlo, il mio cuore rimane nell’ufficio tecnico!

Quali sono le principali attività di cui ti occupi nell’ambito di Higeco Energy?

Nell’ambito più specifico di Higeco Energy, collaboro alla definizione dei prodotti e alla ricerca di soluzioni tecniche innovative legate soprattutto al risparmio energetico, tematica quanto mai attuale e imprescindibile.

Uno degli elementi che caratterizza da sempre il mio modo di lavorare è l’impegno a creare prodotti altamente affidabili e performanti, ma a basso costo.  Ciò ha portato Higeco a distinguersi nel mercato del monitoraggio con una serie di datalogger estremamente efficienti ed economici laddove la concorrenza, ad esempio, risolveva i problemi impiegando costosi e complicati sistemi. 

Ci sveli un aspetto del tuo lavoro che non immagineremmo mai?

Col senso pratico del padre di famiglia che mi contraddistingue, ho sempre cercato di risolvere in maniera semplice e diretta le situazioni problematiche certo che più semplicità significa più risparmio e più affidabilità. In quest’ottica e con questa visione di fondo sto seguendo svariati progetti a volte con soddisfazione, a volte con difficoltà, come è normale che sia in un settore in continua evoluzione nel quale bisogna essere al contempo competenti e flessibili, fini conoscitori del passato ed estremamente curiosi delle novità del presente nonché proiettati in un futuro migliore.